Logo Header Desktop - Farmacia Rossetti Sas Logo Header Tablet - Farmacia Rossetti Sas Logo Header Mobile - Farmacia Rossetti Sas
Prodotti
Linee

Esfoliazione: pelle come nuova in pochi minuti

Gli aspetti di una corretta beauty routine sono vari, ma quello dedicato all' esfoliazione non dovrebbe mai essere trascurato.

Esfoliazione

Il beauty training Active guide in farmacia Rossetti oggi, è dedicato a questo argomento.
Prima di addentrarci alla scoperta del miglior tipo di esfoliazione dedicata alla nostra pelle cerchiamo di comprendere meglio come funziona l'organo pelle, con una premessa: la pelle fino ad ora è sempre stata considerata come organo “barriera” di protezione e nutrimento, a noi piace invece considerarla come “frontiera”, in costante comunicazione sia con l'interno che con l'ambiente esterno.

La pelle è composta da 3 strati principali di tessuto:
1 Epidermide: è lo strato più superficiale, visibile a occhio nudo. Essendo a contatto quotidianamente con l'ambiente esterno svolge essenzialmente il ruolo di “protezione” dagli agenti esogeni e dalla disidratazione. Questo strato a sua volta è popolato da 5 sottostrati di cellule cheranocitiche. Queste cellule, prodotte nello strato basale più interno, migrano ciclicamente verso la superficie della pelle. Durante la “migrazione “maturano e subiscono una serie di trasformazioni. Questo processo conosciuto come cheratizzazione ha una durata di 3/4 settimane.

2 Derma: si trova sotto l’epidermide, ha il compito di dare nutrimento e sostegno. È la sede di diverse ghiandole (sudoripare e pilifere), vasi sanguigni e linfatici. I principali componenti strutturali del derma sono: il collagene, l'elastina e i glicosamoglicani il più conosciuto è l'acido ialuronico.
Stili di vita, l'inquinamento, i radicali liberi incidono sulla quantità di questi componenti, che tendono gradualmente a diminuire con il passare degli anni. Questo spiega il motivo per il quale la pelle perde la sua naturale capacità di trattenere le molecole di acqua e inizia a segnarsi con rughe e cedimenti di tono durante gli anni.


3 Ipoderma: si trova sotto il derma, è costituito da tessuto connettivo ricco di adipociti e ha funzione di “cuscinetto isolante” e “riserva energetica”. Con l'avanzare degli anni il grasso sottocutaneo tende a diminuire, per questo la pelle comincia gradualmente ad avvizzirsi.
Fatta questa premessa capiamo dunque come il processo di rinnovamento cellulare parte dall'interno, e avviene di media a cicli di 28 giorni.
Quello che oggi è derma, un domani “slitta” verso l'esterno divenendo epidermide, e l'epidermide a sua volta si libera dallo strato superficiale per dare vita ad una nuova generazione di cellule.
A questo punto una domanda potrebbe sorgere spontanea: Perché è così importante sottoporre il viso a trattamenti esfolianti, se già ciò avviene naturalmente?
La risposta è semplice.
Come abbiamo anticipato precedentemente, non dobbiamo dimenticare che l'ambiente in cui viviamo: smog, inquinamento, i raggi solari, sbalzi di temperatura, stili di vita, sono tutti fattori che influiscono sul metabolismo cellulare e sullo strato di salute dello strato corneo, rallentando il naturale processo di turnover cellulare.
Una corretta esfoliazione, è dunque importante perché migliora la circolazione sanguigna sottocutanea, stimola la naturale produzione di collagene da parte della pelle, e last but not least rende la pelle più ricettiva agli attivi idratanti o anti age che applichiamo quotidianamente.
Avendo chiaro dunque l'importanza dell'esfoliazione, vediamo come in linea di massima gli esfolianti viso si suddividono in 2 categorie:
Meccanici: esfoliano la pelle per abrasione e sono caratterizzati da una consistenza granulosa, data dall' impiego di particelle di vario genere.
Tali particelle impiegate possono essere di natura sintetica (microsfere di politilene) o naturali (microsfere vegetali o della frutta).
Appartengono a questa categoria: gli scrub e i gommage che si differenziano l'uno dall' altro dalla tipologia di dimensione delle particelle abrasive.
Negli scrub, tali particelle sono di medie o grandi dimensioni, per una esfoliazione più profonda, nei gommage invece, le medesime sono più piccole, caratterizzate di solito da una base emolliente e idratante (oli naturali o burri), per un'esfoliazione più delicata.
Chimici: esfoliano la pelle mediante impiego di sostanze acide che sciolgono i legami che si formano tra le cellule, favorendo il distacco di quelle morte. Inducono un'azione che viene definita cheratolitica.
Il peeling è l'esempio più rappresentativo di esfoliante chimico, viene eseguito da personale esperto, nel centro estetico Farmacia Rossetti.
I tipi di acidi impiegati in ambito dermocosmestico sono molteplici. Ognuno di essi è impiegato per determinati inestetismi del tempo, acne, smagliature o altri tipi di affezioni cutanee (verruche,cheratosi ecc..)
Scopriamo ora alcuni dei molteplici acidi più impiegati, le singole caratteristiche e le problematiche che curano.

AHA o Alfa idrossiacidi ad azione rapida, solubili in acqua. Il più conosciuto è l’acido glicolico, si ricava dalla canna da zucchero, ha un basso peso molecolare per cui penetra bene all' interno della pelle. I benefici: dona luminosità al viso, migliora la grana, contribuisce all' idratazione ed è utile per depigmentare.
Acido mandelico è un AHA estratto dalle mandorle amare. Ha ottime proprietà esfolianti, non è fotosensibilizzante come l'acido glicolico, quindi può essere impiegato tutto l'anno, estate compresa.
È indicato per combattere macchie solari e per trattamento delle pelli acneiche ed è inoltre un ottimo attivo anti age.

Acido lattico è indicato per pelli sensibili regala alla pelle luminosità, elasticità ed idratazione

I Betaidrossiacidi BHA sono acidi liposolubili, agiscono più in profondità degli AHA, rimuovendo sia le cellule morte sia il sebo in eccesso.
Questa loro caratteristica li rende particolarmente consigliati per il trattamento della pelle mista, grassa ed acneica. Tra i BHA più utilizzati troviamo:
L' acido salicilico svolge azione anti batterica, sebo purificante oltre che azione anti age e illuminante.
Infine i Poli idrossiacidi PHA (i più utilizzati sono il gluconolattone  e l’acido lattobionico) possiedono particelle più grandi rispetto agli AHA sono dunque più delicati e meno irritanti.
Particolarmente indicato per le pelli secche è il gluconolattone in quanto possiede elevate capacità idratanti.

ESFOLIANTI CHIMICI

Acido Lattico

• Per uso cosmetico: indicato come agente esfoliante nel trattamento di forfora, cheratosi, verruche, callosità ed acne.

Acido Glicolico

• Abbinato ad altri agenti esfolianti per contrastare pelli secche ed aride.
• Utilizzato anche nei prodotti per l'igiene femminile (proprietà equilibranti del pH vaginale).
• Conferisce morbidezza, idratazione, luminosità ed elasticità alla pelle.
• Presunta capacità di stimolare la sintesi di ceramidi, contribuendo a potenziare la funzione barriera della cute.
• Elevata acidità.
• Effetti indesiderati comuni post-applicazione: rossore, dermatiti e sensibilizzazione cutanea
• Azione esfoliante molto rapida (molecola leggera, a basso peso molecolare, facilmente assorbibile dalla pelle).
• L'azione esfoliante è supportata dall'azione di rinnovamento cellulare: l'acido glicolico stimola la sintesi di collagene.
• Eccellenti proprietà esfolianti ad una concentrazione compresa tra 10 e 15%: indicato per il trattamento di acne, psoriasi e cheratosi.
• Ad una concentrazione superiore (15-70%), questa sostanza esfoliante è utilizzata per il trattamento di rughe, smagliature e macchie scure sulla pelle
• Restituisce a pelli disidratate ed aride la loro naturale morbidezza ed elasticità (proprietà idratanti ad una concentrazione < al 10%)
• Effetti indesiderati comuni post-applicazione: rossore, dermatiti, pizzicore, eritema e sensibilizzazione cutanea.

Acido Mandelico

Prodotto esfoliante estremamente delicato.
• Trova principale indicazione nel trattamento dell'acne
• Indicato anche per trattare comedoni, discromie cutanee, pelli secche ed aride, rughe superficiali, rosacea.
• Noto soprattutto per i minimi effetti collaterali post applicazione.
• Questo esfoliante chimico può essere applicato anche poche ore prima di esporsi al sole poiché sostanza non è fotosensibilizzante.

Acido Salicilico

• Impiegato in cosmesi per preparare peeling superficiali nel trattamento dell'acne pustolosa di lieve o moderata entità.
• L'esfoliante penetra rapidamente nelle lesioni infiammate, esercitando un'azione batteriostatica e lenitiva.
• L'effetto esfoliante può essere molto evidente: possibile formazione di chiazze scure (effetto reversibile spontaneamente in pochi giorni).
• Effetto esfoliante garantito anche a concentrazioni molto basse (1-2%).
• Indicato nel trattamento del melasma e delle iperpigmentazioni post-infiammatorie.
• Durante l'intero periodo di trattamento (4-6 sedute, distanziate l'una dall'altra da almeno 3 settime) si raccomanda vivamente di NON esporsi al sole.

Acido Lattobionico

- Molecola dalle delicate proprietà esfolianti
- Favorisce rinnovo cellulare, regolando i meccanico di cheratizzazione
- Indicato nel trattamento contro invecchiamento cutaneo
- Aziona delicata per trattamento pelli sensibili

Gluconolattone

- Sostanza esfoliante dalle eccellenti proprietà idratanti
- Presente naturalmente nella cute come metabolita nei processi di rinnovo cellulare
- Molto più delicato rispetto gli altri idrossiacidi

Farmacia Rossetti Sas - P.IVA 11993721007 - Cod.Fisc. 11993721007
Via Maremmana Inferiore 300 - 00012 - Guidonia Montecelio (RM)
Registrata presso il Registro delle Imprese di Roma: RM - 1342581